Allenamento della percezione uditiva nei bambini con by Elena Aimar, Antonio Schindler, Irene Vernero

By Elena Aimar, Antonio Schindler, Irene Vernero

La sordit� prelinguale consiste in una grave perdita uditiva, congenita oppure acquisita, insorta prima dei 18 mesi di vita. Essa impedisce al bambino l’accesso al mondo sonoro e al linguaggio orale. los angeles tecnologia dell’impianto cocleare può fornire risultati migliori rispetto alle protesi acustiche tradizionali, sia in ambito percettivo uditivo, sia in ambito linguistico, a patto che venga iniziato il più presto possibile un intervento multiprofessionale, specifico e regolare. Dopo un’accurata valutazione, è compito del logopedista programmare un piano di trattamento individualizzato,mirato allo sviluppo delle competenze comunicative e linguistiche, il quale richiede un intenso education uditivo. l. a. raccolta di attivit� presentata è indirizzata a logopedisti e genitori. Essa è strutturata secondo i quattro livelli gerarchici di difficolt� crescente che si incontrano nel fisiologico sviluppo percettivo-uditivo (detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento), dapprima con sonorit� ambientali, successivamente con suoni linguistici, parole e frasi. I tre criteri seguiti in line with l. a. selezione delle parole sono stati los angeles loro presenza nel vocabolario medio dei bambini di circa tre anni di et� , l’esclusione delle parole utilizzate nei try out di valutazione della percezione uditiva e los angeles possibilit� di disegnarne una chiara rappresentazione grafica.Tutte le attivit� sono descritte dettagliatamente e los angeles maggior parte di esse può essere svolta sia con un singolo bambino sia con piccoli gruppi. Le caratteristiche del materiale consentono di modularlo e adattarlo alle esigenze del bambino, seguendone e stimolandone il graduale sviluppo delle abilit� percettivo-uditive e delle competenze linguistiche.

Show description

By Elena Aimar, Antonio Schindler, Irene Vernero

La sordit� prelinguale consiste in una grave perdita uditiva, congenita oppure acquisita, insorta prima dei 18 mesi di vita. Essa impedisce al bambino l’accesso al mondo sonoro e al linguaggio orale. los angeles tecnologia dell’impianto cocleare può fornire risultati migliori rispetto alle protesi acustiche tradizionali, sia in ambito percettivo uditivo, sia in ambito linguistico, a patto che venga iniziato il più presto possibile un intervento multiprofessionale, specifico e regolare. Dopo un’accurata valutazione, è compito del logopedista programmare un piano di trattamento individualizzato,mirato allo sviluppo delle competenze comunicative e linguistiche, il quale richiede un intenso education uditivo. l. a. raccolta di attivit� presentata è indirizzata a logopedisti e genitori. Essa è strutturata secondo i quattro livelli gerarchici di difficolt� crescente che si incontrano nel fisiologico sviluppo percettivo-uditivo (detezione, discriminazione, identificazione, riconoscimento), dapprima con sonorit� ambientali, successivamente con suoni linguistici, parole e frasi. I tre criteri seguiti in line with l. a. selezione delle parole sono stati los angeles loro presenza nel vocabolario medio dei bambini di circa tre anni di et� , l’esclusione delle parole utilizzate nei try out di valutazione della percezione uditiva e los angeles possibilit� di disegnarne una chiara rappresentazione grafica.Tutte le attivit� sono descritte dettagliatamente e los angeles maggior parte di esse può essere svolta sia con un singolo bambino sia con piccoli gruppi. Le caratteristiche del materiale consentono di modularlo e adattarlo alle esigenze del bambino, seguendone e stimolandone il graduale sviluppo delle abilit� percettivo-uditive e delle competenze linguistiche.

Show description

Read or Download Allenamento della percezione uditiva nei bambini con impianto cocleare PDF

Similar italian books

Allenamento della percezione uditiva nei bambini con impianto cocleare

L. a. sordit� prelinguale consiste in una grave perdita uditiva, congenita oppure acquisita, insorta prima dei 18 mesi di vita. Essa impedisce al bambino l’accesso al mondo sonoro e al linguaggio orale. los angeles tecnologia dell’impianto cocleare può fornire risultati migliori rispetto alle protesi acustiche tradizionali, sia in ambito percettivo uditivo, sia in ambito linguistico, a patto che venga iniziato il più presto possibile un intervento multiprofessionale, specifico e regolare.

Il sogno di Spinoza

Una sera, sul finire dell’anno 1655, mentre si appresta a chiudere il suo negozio di spezie nel centro di Amsterdam, il giovane Baruch Spinoza incontra Frans van den Enden, medico e commerciante di libri che ama radunare intorno a sé le menti più brillanti e originali. Da allora l. a. sua casa diventa in step with il giovane filosofo il luogo in cui coltivare los angeles passione consistent with gli studi filosofici, abbandonati a causa delle difficoltà economiche della famiglia.

Extra info for Allenamento della percezione uditiva nei bambini con impianto cocleare

Sample text

Le parole ad alta differenziazione spettrale sono state raggruppate in modo tale che, all’interno dello stesso gruppo formato, non avessero una struttura fonetica simile, nello specifico che la loro componente vocalica e consonantica fosse del tutto o almeno in buona parte diversa. Per l’accostamento delle parole a bassa differenziazione spettrale non è stato possibile rifarsi a uno o più principi da applicare in modo univoco e validi per tutte le voci: infatti, data la mole e la varietà del materiale verbale raccolto, un parametro valido per alcune parole non sarebbe stato adottabile per altre.

Molte producono conseguenze automatiche e inconsce (per esempio i riflessi muscolari); altre vengono semplicemente memorizzate (molto poche: solo qualche unità al secondo); altre ancora determinano complesse conseguenze coscienti (ragionamento, strategie reattive, soluzioni di problemi o anche la semplice conversazione). Possiamo dire che le informazioni uditive servono a due grandi finalità (collegate fra loro): – conoscenza del mondo; – scambio di informazioni con gli altri o comunicazione. Schindler già negli anni Settanta aveva individuato un certo numero di parametri, partendo dal presupposto che il processo di categorizzazione, analisi e classificazione degli input sonori e il loro confronto con quelli già conosciuti presenti in memoria avvenisse in base a criteri percettivi universali e ad altri criteri caratterizzanti la percezione uditiva: – coordinazione uditivo-motoria: parametro elementare e precoce per cui alla percezione di uno stimolo uditivo corrispondono l’attuazione di uno schema motorio e la regolazione di un movimento; 32 Capitolo 2 · Fisiologia della percezione uditiva – separazione figura-sfondo: concentrazione dell’attenzione in modo preminente sullo stimolo che interessa in un determinato istante rispetto a tutti gli altri presenti, che costituiscono lo sfondo e tendono a essere eliminati; – costanza timbrica o della forma: consente di cogliere in ogni fatto sonoro gli elementi essenziali e caratterizzanti (distinctive features), tralasciando quelli non essenziali; – separazione silenzio-sonorità: permette di rilevare la durata e i ritmi ed è alla base dell’abilità di detezione; – separazione impulsivo-continuo; – separazione suono-rumore; – dinamica di altezza o melodica o di intonazione: serve per giudicare l’andamento della frequenza nel tempo in una sequenza di suoni acuti e gravi, e quindi la melodia; – dinamica di intensità o prosodica o di accento: coglie le variazioni nel tempo dei rapporti d’intensità di sonorità successive; – separazione tra sonorità continue e sonorità continue regolarmente interrotte.

I sistemi top-down sono di estrema importanza nella percezione di segnali degradati (per esempio, per l’alto rumore di fondo o quando stiamo parlando con il telefonino in una zona con un cattivo campo). I sistemi top-down sono inoltre essenziali nell’attenzione uditiva, cioè nel cercare di limitare il processamento dei suoni unicamente ad alcuni; per esempio, se ci troviamo in una stanza dove quattro persone stanno parlando a voce alta e dobbiamo parlare al telefono, dobbiamo cercare di non prestare attenzione alla loro conversazione, per concentrarci unicamente sulle parole del nostro interlocutore telefonico; i sistemi top-down metteranno in rilievo i suoni provenienti dall’apparecchio telefonico, favorendone il processamento, mentre i suoni delle quattro persone saranno messi in secondo piano.

Download PDF sample

Rated 4.64 of 5 – based on 4 votes