Anabasi di Alessandro by Arriano, a cura di Francesco Sisti e Andrea Zambrini

By Arriano, a cura di Francesco Sisti e Andrea Zambrini

Show description

By Arriano, a cura di Francesco Sisti e Andrea Zambrini

Show description

Read or Download Anabasi di Alessandro PDF

Best italian books

Allenamento della percezione uditiva nei bambini con impianto cocleare

L. a. sordit� prelinguale consiste in una grave perdita uditiva, congenita oppure acquisita, insorta prima dei 18 mesi di vita. Essa impedisce al bambino l’accesso al mondo sonoro e al linguaggio orale. l. a. tecnologia dell’impianto cocleare può fornire risultati migliori rispetto alle protesi acustiche tradizionali, sia in ambito percettivo uditivo, sia in ambito linguistico, a patto che venga iniziato il più presto possibile un intervento multiprofessionale, specifico e regolare.

Il sogno di Spinoza

Una sera, sul finire dell’anno 1655, mentre si appresta a chiudere il suo negozio di spezie nel centro di Amsterdam, il giovane Baruch Spinoza incontra Frans van den Enden, medico e commerciante di libri che ama radunare intorno a sé le menti più brillanti e originali. Da allora los angeles sua casa diventa in keeping with il giovane filosofo il luogo in cui coltivare los angeles passione in step with gli studi filosofici, abbandonati a causa delle difficoltà economiche della famiglia.

Additional resources for Anabasi di Alessandro

Sample text

I fiori, lunghi 3-5 cm, sono purpurei e hanno fioritura notturna, ma rimangono aperti il giorno seguente. Il frutto, verde giallastro, lungo 3 cm , sembra sia velenoso, caso eccezionalissimo per la famiglia. Coltivazione Poco attraente, è raramente coltivata. La propa­ gazione è per talea. _ 26 CEPHALOCEREUS MAXONII Rose Tribù Cereeae - Sottotribù Cereanae Etimologia Il nome deriva dal greco kepha/é, testa, unito a Cereus, perché in questo genere il cefal io è notevolmente ingros­ sato e lanoso.

Le numerose e corte spine rad iali sono nascoste dai peli ; le spine centrali sono 2-3, giallastre o brune, proiettate in fuori per 2-3 cm . I peli lanosi divengono più folti, abbondanti e bianchi sulla parte superiore dei fusti, in particolare su quella laterale (normalmente quella voltata verso occidente) dove na­ scono le areole fiorifere e dove il cefalio può estendersi, nelle vecchie piante, per circa 60 cm dall'apice in giù . I fiori, lunghi 4 cm, sono bianchi e campanulati, con segmenti interni del perian­ zio corti.

Generi principali: Mammi/laria Haw. ) Lem" Thelocactus (K. ) Brill. et Rose, Escobaria Brill. et Rose emendo Buxb. Sottotribù Epiphy/lanae Secondo il tracciato evolutivo ipotizzato dai botanici, si passa con le due ultime sottotribù a un tipo di Cactaceae completamente diverso dai precedenti. Originarie delle foreste tropicali, sono quasi tutte epifite, benché possano crescere anche sul terreno purché fortemente umifero e ben drenato. In natura alcune compaiono talvolta anche nei crepacci delle rocce, comunque nessuna resiste al pieno sole, prosperando nell'ombra, con atmosfera umida e calda.

Download PDF sample

Rated 4.99 of 5 – based on 36 votes